Lavin for H&M

Dopo tanta attesa e tante anticipazioni lo scorso 18 Novembre  si è svolto l’evento più atteso di tutta la stagione. Al “The Pierre Hotel” di New York City il marchio di moda svedese H&M ha presentato la nuova collezione disegnata da uno dei maggiori fashion designer del momento  Alber Elbaz. 

Lo stilista, nonchè artistic director dello storico marchio francese Lavin, ha accettato la collaborazione, già annunciata da settembre 2009, con l’intento di far avvicinare H&M alla sfera del lusso tipico della maison, non una banalizzazione della stessa ma una sfida per adattare il colosso della modo low cost all’esclusivo e  favoloso mondo della casa francese.
(credits: H&M)
 L’intera collezione è a dir poco stupefacente, colorata, sbarazzina, ma senza tralasciare un alto tasso di femminilità, in pieno stile Lavin. Non solo abiti, ma anche tantissimi accessori coloratissimi ma allo stesso tempo glamour.  La collezione ufficiale, in Italia dal 23 Novembre, è esclusiva di soli 200 punti vendita e seppur il prezzo è superiore al consueto budget di H&M rimane comunque accessibile e alla portata di tutti.
Molto carino il look book sul sito ufficiale H&M , in cui sono rappresentate una serie di scenette a fumetti con dei  simpatici e stilosi manichini vestiti  con gli abiti della collezione. Originale, divertente e molto chic.

(credits: H&M)

E non è finita qui. H&M è un marchio molto impegnato nel sociale. In occasione della collezione, ha organizzato un asta con looks Haute Couture esclusivi per l’evento firmate Alber Elbaz  presentate alla sfilata di New York , il cui ricavato verrà donato al progetto di H&M e Unicef “All for Children” per la protezione dei diritti dei bambini nelle zone in cui si produce cotone negli stati del Tamil Nadu  nell’ India del Sud. L’obiettivo è far si che i bimbi possano frequentare la scuola piuttosto che lavorare ed ampliare le loro possibilità di salute (è possibile partecipare all’asta qui http://www.lanvinforhm.com/).

(credits: H&M)
In ogni negozio H&M donna sarà possibile aquistare questa borsa, il cui 30% del prezzo sarà devoluto all’Unicef.
Ecco la dimostrazione che si può essere eleganti e nello stesso tempo solidali.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*