Il Calendario Pirelli regala un inedito per il suo 50esimo anniversario

Il Calendario Pirelli festeggia  il suo 50esimo compleanno con edizione molto speciale.

50° anniversario Calendario pirelli

Si discute molto sull’abuso dell’immagine della donna soprattutto per i calendari che ritraggono donne in pose sexy e provocanti e di polemica se ne fa davvero tanta. Ma fra tutti, un calendario esalta la bellezza della donna nella sua essenza e di certo non gli si può dire nulla.
Il Calendario Pirelli, bello e misterioso proprio come le donne che ne sono sempre state i soggetti, compie 50 anni e celebra l’occasione con un edizione speciale che rende omaggio e giustizia agli scatti mai pubblicati di un grandissimo fotografo, Helmut Newton.

 
“THE CAL”™ è un calendario senza fini commerciali nato nel 1964 nella sede inglese della Pirelli, la famosa società di Milano che produce pneumatici, alla ricerca di una strategia di marketing per battere la concorrenza delle altre aziende britanniche del settore. 
Il primo ad essere incaricato di questo compito fu il ritrattista dei Beatles Robert Freeman, che diede vita ad un prodotto che negli anni è diventato un mito, ricco di una grande valenza culturale oltre che artistica, raccogliendo non solo le opere di prestigiosi fotografi che immortalano bellissime donne, ma che anche raccontando l’evoluzione del costume negli anni.
Il numero zero venne pubblicato nel 1963 con gli scatti di Terence Donovan, in cui vennero immortalate dodici ragazze insieme ai prodotti della pirelli, una per ogni paese esportatore. Per la troppa semplicità degli scatti e per il poco centrato focus che il calendario stesso ha avuto poi negli anni, venne giudicato troppo casto e per nulla glamour. L’anno dopo, invece, gli scatti di Freeman ottennero il successo e lo stile voluto, degli scatti semplici ed efficaci a solo due modelle che raccontavano una vacanza sulla spiaggia proponendo una bellezza accessibile. Da qui iniziò il successo e la storia del calendario, acquisendo negli anni sempre maggior valore.

foto Calendario Pirelli 1964 - Robert Freeman1964 – Robert Freeman

Calendario pirelli1971 - Francis Giacobetti1971 – foto di Pirelli/Francis Giacobetti

Calendario pirelli1984 - Uwe Ommer1984 – foto di Photo By Pirelli/Uwe Ommer


Numerosi fotografi di alta fama si sono susseguiti con i loro scatti al Calendario Pirelli, grandi nomi che hanno reinterpretato la bellezza della donna secondo la propria visione e il proprio stile, regalando ogni anno degli scatti che sono considerati delle vere e proprie opere d’arte. Per citarne alcuni, basta ricordare Bert Stern, Richard Avedon, Terry Richardson, Mario Testino, Patrick Demarchelier, Mert & Marcus, e persino Karl Lagerfeld, molti di loro firmando anche più di una edizione, fino al 2013 con gli scatti di Steve McCurry. 
Per le modelle posare per il Calendario Pirelli è sempre stato considerato un punto di arrivo nonchè una vetrina di alto livello, tanto che si vocifera che, almeno i primi anni, non ricevevano nessun compenso. 
Gli scatti, per lo più nudi artistici ed eleganti, che esaltano la femminità della donna nonchè la sua sensualità, ritraggono modelle e attrici di fama, tra cui, solo per citarne alcune, Cindy Crawford, Helena Christensen, Kate Moss, Naomi Campbell, Eva Herzigova, Sophia Loren, Penelope Cruz, Naomi Watts, Milla Jovovich, Nastassja Kinsky, Catherine Deneuve, Inés Sastre, Laetitia Casta, Monica Bellucci, ma anche star maschili del cinema, dello sport e della della canzone come Robert Mitchum, John Malkowich, Kris Kristofferson, B.B.King e Bono, Alessandro Gassman, Stephane Ferrara, Richie La Montagne. 

Calendario pirelli 2005 -  Patrick DemarchelierAdriana Lima – 2005 – foto di Pirelli/Patrick DemarchelierCalendario pirelli 2006 Jennifer Lopez - Mert & Marcus

Jennifer Lopez – 2006 – foto di Pirelli/Mert & Marcus

Calendario pirelli 2007 - Sophia Loren - Inez & Vinoodh

copertina 2007 – Sophia Loren – foto di Pirelli/Inez & Vinoodh

Per l’edizione 2014, che celebra il 50esimo anniversario della sua prima uscita di successo, il Calendario Pirelli vuole essere un regalo per i pochi e selezionatissimi clienti e VIP che ogni anno gustano il calendario in maniera esclusiva. Gli scatti di questa edizione svelano, infatti, le opere mai pubblicate di Helmut Newton, scattate nel 1986 e mai rese note fino ad oggi. Il motivo principale per cui l’edizione di quell’anno riportò gli scatti di Bert Stern era perchè si vociferava che Newton abbandonò il set in Toscana per motivi familiari, ma in realtà gli scatti vennero definiti troppo scandalosi per quell’epoca. L’edizione di quest’anno, quindi, vuole essere un omaggio a questo grande fotografo per far si che i suoi splendidi scatti potessero essere messi a conoscenza di tutti. 

50° anniversario Calendario Pirelli foto di Pirelli/Helmut Newton - 1986/2014

foto di Pirelli/Helmut Newton – 1986/2014

50° anniversario Calendario Pirellifoto di Pirelli/Helmut Newton - 1986/2014foto di Pirelli/Helmut Newton – 1986/2014

foto di Pirelli/Helmut Newton – 1986/2014

In realtà i festeggiamenti per celebrare il 50 di “THE CAL”™ sono iniziati grazie agli scatti dei due grandi fotografi Peter Lindbergh e Patrick Demarchelier rilasciati ad agosto in antemprima al calendario, già autori entrambi di due edizioni passate, che ritraggono 6 delle top model protagoniste dei calendari del passato Alessandra Ambrosio, Isabeli Fontana, Alek Wek, Miranda Kerr, Karolina Kurkov ed Helena Christense. 

Calendario pirelli 2014 -  foto di Patrick Demarchelier

foto di Patrick Demarchelier

Calendario pirelli 2014 -  foto di Patrick Demarchelierfoto di Patrick Demarchelier

foto Calendario Pirelli 2014 - foto di Peter Lindbergh

foto di Peter Lindbergh

 Tra le mie passioni c’è anche la fotografia. Pur non essendo per nulla una brava fotografa, adoro guardare le fotografie nel loro insieme, specie se di moda o se celebrative della bellezza della donna proprio come questi scatti. Ogni anno attendo l’uscita del Calendario Pirelli per andare alla ricerca di qualche scatto pubblicato su internet e facendo le mie ricerce per questo articolo è stato davvero bello ed interessante osservare come negli anni gli scatti sono cambiati, anche se mai ne ho trovato uno volgare. Quando la donna è celebrata a questi livelli e con questa tipologia di scatti possiamo pure permettere che la sua immagine possa far parte di un calendario. Non trovate?

 

*KiSsEsS*

source photo: www.vogue.co.uk


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*