Il ritorno delle Dr. Martens

Erano i tempi del liceo, non ricordo se terzo o quarto anno, e ricordo che io sognavo di possederne un paio. Come succede anche adesso un po’ per tutto quello che va di moda, all’inizio le snobbavo, anzi non mi piacevano proprio e ricordo che non sopportavo chi spuntava con un paio di Dr. Martens ai piedi solo perchè erano di moda.

Poi invece mi sono lasciata trascinare e le ho desiderate davvero tanto finchè ricordo di aver costretto mia madre a girare tutti i negozi della città dove abitavo per comprarle. E finalmente le ho trovate, usate e riusate e negli ultimi anni le ho indossate solo per i giorni di pioggia, quelli dove bisognava portare delle scialuppe ai piedi per sopravvivere alle pozzanghere.
Quest’anno, invece, ritorna il vero e proprio boom delle Dr. Martens e io non posso che essere felice di non aver mai buttato le mie.

La storia di questa scarpa risale al 1960 quando un membro della storica famiglia di calzolai inglesi Griggs decide di rispondere ad un annuncio su un giornale in cui due tedeschi, il Dottor Martens e l’amico Dr Funck cercavano dei partner esteri per la loro idea. Insieme, dopo un infortunio sugli scii, avevano inventato una suola con un rivoluzionario cuscinetto d’aria e fu così che è nata la prima scarpa. 

Subito fu un successo soprattutto tra le strade britanniche dove questi stivaletti, nati in un primo momento come scarpe da lavoro, divennero simbolo della cultura giovanile dell’epoca, di chi voleva uscire fuori dagli schemi accogliendo il desiderio di contraddistinguersi prima della corrente più sociale che politica degli skinhead e poi dell’ondata del punk rock degli anni 70.
Ben presto indossare un paio di Dr. Martens divenne simbolo di moltissime ragazze dall’anima grunge vestite da maschiaccio, soprattutto dopo che conquistarono lo scenario rock indossate dagli idoli dell’epoca e sempre accontentando negli anni lo stile di chi apparteneva alle correnti punk, hardcore, gotica, emo e molte altre.

dr martens
dr martens
dr martens
dr martens

Quello che vi ho raccontato ad inizio articolo risale gli inizi degli anni 2000 e mi ricordo che le Dr. Martens erano le scarpe che portavano tutti gli adolescenti, un’ondata che si ripropone quasi allo stesso modo adesso in questo AI 2013 2014.
Negli anni le Dr. Martens si sono adeguate al periodo personalizzando i modelli e i colori secondo le mode del momento. Non per questo, dando un occhiata al sito ufficiale tantissimi sono i colori e le fantasie che rendono queste scarpe estremamente versatili per qualsiasi età e tipo di look. 
Ma quello che mi piace di più è la possibilità di personalizzare le proprie scarpe con i colori e le cose che più ci piacciono così come si faceva con vernici e UniPosca quando ero adolescente io. Per le più creative sulla rete si trovano tantissimi progetti DIY per renderle uniche.

dr martens
dr martens
dr martens
dr martens
dr martens
dr martens

Ho già detto più volte che in questa stagione c’è un fortissimo richiamo a varie mode del passato e questo ne è il tipico esempio. Le Dr. Martens si adattano davvero a qualsiasi stile di abbigliamento, caratterizzando gli outfit con un tocco di pura originalità. Mi piace vederli abbinati ad una mini e calze coprenti e sono piacevolmente sorpresa se indossati sotto una gonna in tulle per una rivisitazione raffinata dello stile grungeOltre ai classici jeans e leggings penso proprio che indosserò le mie Dr. Martens con collant e delle parigine in lana, ma anche con delle doppie calze. Si, decisamente questa è l’accoppiata di stagione che più mi piace.

dr martens dr martens
dr martens
dr martens

Questi stivaletti sono così..piacciono o non piacciono, si amano o si odiano.
Chi di voi ha ancora un paio di Dr. Marten nell’armadio comprate anni fa?
Siete pronte a rispolverarle ed indossarle di nuovo?
Qual’è il vostro abbinamento preferito?

Aspetto, come sempre, i vostri preziosissimi commenti.

*KiSsEsS*




source photo: www.drmartens.comweheartit.com


Commenti

  1. Mara&Taty

    io le ho acquistate quasi 10 anni fa (sigh!!!) quando ero al primo superiore! Le mie sono viola scuro, usate e strausate, le ho abbandonate per un bel po' di anni, abbandonate in una scarpiera in garage, da 2 anni invece le ho rispolverate e indossate! le adoro con le gonne, cn i jeans, con i legging e nei giorni di pioggia sono l'ideale!!! anzi non vedo l'ora che si abbassi un altro

  2. Giusy Manzella

    Mi piacciono tantissimo e una delle cose belle del mio viaggio a Londra (14 anni) è stato visitare il mega store delle Dr M., dove dopo essermi innamorata di ogni paio di scarpe nei vari piani, all'ultimo trovai un addetto alle vendite italiano 😀

  • Rebecca Ragionieri

    Mia sorella ha il modello ad anfibio e sinceramente per quanto mi possano piacere non sono riuscita a rubargliele molte volte anche perché ogni volta mi ritrovo con i piedi doloranti infatti per quanto mi riguarda non le trovo molto comode..per il resto, proprio ieri mi sono comprata il modello basso coda di rondine e spero di trovarmici bene (; Reb, xoxo.

    * Fammi sapere cosa ne pensi

  • Anonymous

    io le ho sempre adorate….da ragazzina le ho avute nere classiche e poi verdoni….ma quest'anno me le sono comperate bordeux, maculate e gli stavali quelli a 20 buchi. Trovi stiano bene con tutto, dal classico jeans skinny ai leggins ma anche con gonne corte e calze coprenti e perche' no anche sotto una gonna lunga elegante o ad un abito….quindi dr. martens forever 🙂

  • Valentina

    Io le ho classiche nere e le abbino davvero con tutto! Anche con vestiti più eleganti…danno quel tocco in più 🙂 i primi tempi mi hanno fatto vedere le stelle..vesciche a gogo ma ora è come se indossassi delle pantofole! Le adoro!

    1. Autore
      del Post
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *