La moda nella storia: la zeppa

zeppa salvatore ferragamo 1938

Per questo nuovo appuntamento della rubrica la moda nella storia voglio parlarvi della zeppa, un tipo di suola che solleva la scarpa, provienente da tempi lontani ma  ancora attualissima. Dobbiamo attribuire allo stilista Salvatore Ferragamo l’onere di averla portata nel mondo della moda grazie al primo modello del 1938.

La zeppa nasce più per un’esigenza di comodità che di stile nell’antico Egitto quando per evitare il contatto con il pavimento sporco delle botteghe le calzature dell’epoca vengono dotate di una spessa tomaia. In Giappone le zeppe vengono inserite sotto i geta, i popolari sandali indossati dalle geishe e dei lottatori di sumo.
Nell’ambito della moda è solo nel Novecento che la zeppa diventa uno dei simboli del periodo grazie a uno stilista fiorentino a cui piace giocare con  le forme e con le fantasia nelle suole delle scarpe. Infatti, Salvatore Ferragamo sperimenta modelli avanguardisti che sono tutt’ora attuali nonchè riprodotti e rivisitati ancora oggi. Uno dei simboli più riconoscibili di Ferragamo sono le zeppe di sughero, materiale utilizzato per la prima volta per rispondere ad un’esigenza di funzionalità, dato che lo stilista ha dovuto sostituire la lamina di acciaio interna alle calzature che non poteva più acquistare a causa delle restrizioni economiche a cui era sottoposta l’Italia degli anni ’30. Ferragamo iniziò a lavorare con pezzi di sughero sardo fino a riempire lo spazio tra la suola e il tacco della scarpa, facendo nascere una delle più celebri invenzioni della moda degli anni ’40, la zeppa. Negli anni Ferragamo gioca con la zeppa realizzando modelli bomati, scultorei, a strati, scolpendo e dipingendo le zeppe, così come il celebre modello realizzato per Judy Garland del 1938.

zeppa giappone

zeppa sughero salvatore ferragamo 1942

zeppa Ferragamo Judy Garland del 1938

Come spesso accade, moda e musica possono lanciare mode e creare l’affermazione del successo di stili o tendenze, anche la zeppa negli anni 70 approda nell’ambito della musica grazie all’avvento della disco music che vede l’eccentricità delle zeppe arricchite di paillettes e fluorescenze mai viste, nonchè misure davvero esagerate, che riproducono quasi uno stile spaziale. David Bowie, Tony Manero, lo Studio 54, ma anche Cher, Donna Summer, i Kiss fanno della zeppa un capo cult del loro abbigliamento, arrivando sino agli anni 90 grazie al boom delle girlband, e prime fra tutte le Spice Girls, anno in cui la zeppa viene riproposta sulle oxford shoes o in versione buffalo.

zeppa vogue italia 1970

zeppa david bowie 1972

zeppa spice girls anni 90

Inutile dire che dagli anni 90 sino ad oggi la zeppa non è mai passata di moda ma è presente anno dopo anno, collezione dopo collezione. Anzi, possiamo proprio dire che la moda l’ha adattata ad ogni tipo di calzatura possibile, come alle francesine, agli stivali e alle sneakers in modelli sia eleganti che sportivi, così come questi modelli delle collezioni inverno 2013.

zeppa modelli inverno 2013

creepers karl lagerfeld inverno 2014creeper Karl Lagerfeld

sneakers miu miu inverno 2014

sneakers Miu Miu

Che siano visibile o nascosta, la zeppa è riconoscibile per la sua estrema comodità nonchè versatilità. Se devo essere sincera sono stata sempre restia alle zeppe ma quest’anno non ho resistito e ho comprato dei deliziosi ankle boots con zeppa interna e li amo per la loro estrema comodità.

E a voi piacciono le zeppe?
Aspetto, come sempre, i vostri preziosi commenti.

logo coolfashionstyleSeguimi su: facebook | twitter | instagram

 

source photo: www.vogue.it/encyclowww.museoferragamo.itshoes.stylosophy.it




Commenti

    1. Autore
      del Post
  1. Camelia

    io ho un rapporto molto conflittuale con le zeppe, da una parte le apprezzo per la comodità ma ammetto che esteticamente non mi fanno impazzire

    1. Autore
      del Post
      CoolFashionStyle - Rossella S.

      si è vero sono comodissime ma ci sono alcune che proprio non si possono guardare!!

  2. Eva e Valentina

    Ciao! Noi amiamo le zeppe, costituiscono il modo più comodo per indossare i tacchi, ma mantenere le gambe più riposate… ammettiamo che non ci piacciono tutte, però quando ne troviamo un paio bello lo usiamo lo usiamo e lo usiamo fino a distruggerle! Piacere di conoscerti!

    Un abbraccio,
    Eva e Valentina
    We have changed our blog. See you on the anarCHIC

    1. Autore
      del Post
  3. carmelita

    Quando mi si dice zeppa.. io penso subito alle SPICE! Le prime a cui le ho viste addosso.. ! Io le zeppe le amo molto d’estate, quindi il sandalo con la zeppa mi piace! Invece lo stivale o la scarpa chiusa assolutamente no.. lo trovo antiestetico!

    CarmelytaWorld

    Pagina di Facebook : Carmelyta’sWorld

    1. Autore
      del Post
      CoolFashionStyle - Rossella S.

      Neanche a me piace lo stivale con la zeppa, peggio ancora se è di un colore diverso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*