Tanti auguri jeans 501

501 jeans

L’iconico jeans 501 compie 144 anni e Levi’s lo festeggia con una limited edition.

Il 20 Maggio è un giorno speciale, è nato il jeans che ha rivoluzionato il modo di vestire. Dalla sua nascita il jeans 501 è stato indossato da diverse generazioni e tipologie di uomini, nel tempo è diventato un simbolo capace di attraversare mode e tendenze. Ancora oggi il jeans 501 è in continua evoluzione e Levi’s lo festeggia realizzando in suo onore una superlativa limited edition.

Era il 1873 quando i lavoratori partirono in massa per la California in cerca di fortuna. Levi Strauss, commerciante di tessuti bavarese,  studiò un pantalone in grado di essere resistente al lavoro delle faticose miniere. Insieme al sarto Jacob Davis brevettarono di inserire dei rivetti nei punti di rinforzo ed in collaborazione con il fabbricante di tessuti Cone Denim, iniziarono la produzione, di lì a sempre, dei jeans 501. Nati prima dell’invenzione della cerniera, la loro caratteristica principale è quella di avere la chiusura a bottoni, connubio perfetto tra stile e funzionalità. I due cavalli incisi nel loro leggendario logo in pelle Two Horse cucito sul retro è il simbolo della promessa del loro ideatore: realizzare un capo resistente e di qualità.

“Partiti come semplici capi funzionali. Diventati leader di stile”.

Così recita The 501® Jean: Stories of an Original, un cortometraggio che racconta la storia dei 501, dalla loro invenzione al loro status di icona. Ben 5 episodi che Levi’s ha realizzato per ripercorrere le tappe principali della sua evoluzione. Originariamente indossati per la loro utilità e resistenza nelle miniere di carbone, i jeans Levi’s iniziano ad essere il capo indossato dai cowboy ma ben presto anche dalle dive di Hollywood. Simbolo di ribellione, soprattutto per le donne che hanno voluto indossare un capo maschile, i jeans 501 diventarono il segno distintivo di alcuni gruppi e movimenti artistici, che rappresentavano non solo un simbolo di appartenenza ma anche di controcultura.

jeans 501 Marylin

jean 501 bottoni

501 jeans

Quando negli anni 50 i film di Hollywood e il rock’n’roll americano sono arrivati in Giappone, i jeans Levi’s hanno avuto un così forte impatto sui teenagers tanto da aver creato un nuovo movimento culturale. L’ultimo episodio  del documentario è stato rilasciato il 20 Maggio 2017, in occasione del compleanno degli iconici 501. Attraverso la testimonianza di artisti come Snoop Dog e Solange Knowles, ripercorre come il mondo di Levi’s e la musica forniscono l’uno l’altro spunti di ispirazione.

Levi’s festeggia gli iconici jeans 501 con una strepitosa edizione limitata.

 La 501 limited edition è formata da 3 capi, uno shorts, un jeans per uomo e uno smanicato, vestiti rigorosamente a festa. Decori e patch adornano i tre capi come se fossero una tela su cui poter raccontare tutta la loro storia. Il jeans 501 della limited edition è il classico modello con le 5 tasche e la chiusura a bottoni, non elasticizzato. Gli shorts hanno delle borchie sulle cuciture laterali e sono tagliati a vivo. Il gilet è vivace e super colorato, capo machile che a mio parere può essere indossato anche dalle ragazze. I disegni lo rendono divertentissimo, capace di donare un tocco di stile a qualsiasi outfit.

501 limited edition jeans
501 limited edition shorts

501 limited edition trucker vest
501 limited edition jeans dettaglio2

501 limited edition jeans skull patch

La collezione è acquistabile online e in selezionati store di San Francisco, New York, Los Angeles e Chicago.
Per festeggiare questo giorno speciale Levi’s ha invitato tutti i suoi fan a pubblicare una foto su instagram inserendo il tag #501Dday, oltre ad aver tenuto eventi in diversi corner e concerti in diverse città del mondo.
Potete scoprire tutti i dettagli dell’evento sul sito www.levi.com/501day .

cfs logoSeguimi su: facebook / twitter / instagram

source photo: twitter.com/LEVIS / www.levi.com

Ps: avete notato qualcosa di nuovo nel blog? 

Sono passati parecchi mesi dal mio ultimo articolo, mi vengono i brividi a pensare che ne sono passati davvero troppi. Si dice che il tempo vola in fretta quando stai bene, quando riempi le tue giornate senza neppure avvertirlo. In questi mesi ci sono stati alti e bassi, momenti più o meno intensi, giornate in cui ho sentito l’esigenza di stare sola con me stessa per capire cosa ho intenzione di fare con la mia vita. Forse ad oggi non ho ancora trovato una soluzione, un punto su cui indirizzare la mia strada e continuare senza sosta. Quello che posso dire di aver trovato è forse un equilibrio su cui appoggiarmi, prendere consapevolezza di me stessa, un punto che mi serve per acquisire quella forza necessaria ad andare avanti. Un punto fermo, il punto fermo che più mi è mancato è il blog, il mio spazio personale dove aver la mia libertà di esprimermi senza dover dare retta a nessuno. Uno dei motivi per cui non ho anche scritto è che non mi riconoscevo più nel blog, nella sua struttura, nella sua grafica, non mi apparteneva più. Così ho deciso di ricominciare, di dare una svolta, cambiare la grafica e riprendere da dove lo lasciato, ma con più impegno e costanza degli ultimi tempi. Questo è il primo articolo di un nuovo capitolo di CoolFashionStyle.it. Spero vi piaccia così come piace a me.



Commenti

  1. Francesca

    Bella la nuova grafica Ross 🙂
    Capisco benissimo quello che dici, è un periodo un po’ così anche per me ma come si dice? Un passo alla volta. Un bacione :*

    1. Autore
      del Post
    1. Autore
      del Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*