Perché il cappotto Max Mara è così famoso

cappotto Max Mara 101801
Tempo di lettura: 4 minuti

Il cappotto Max Mara è il capospalla più amato e desiderato dalle donne di tutto il mondo.

Perché quando si parla di cappotto il riferimento a quello di Max Mara è d’obbligo?
In realtà, pensando al capospalla che tutte noi abbiamo nel nostro armadio invernale, la nostra mente associa automaticamente questo brand. E non solo perché il capo di Max Mara è uno dei pochi il cui modello è rimasto invariato dalla sua nascita, per ben oltre 30 anni. Tra un po’ vi spiegherò il perché ma prima andiamo con ordine. Iniziamo dal brand.

Max Mara, orgoglio dell’Italia

Max Mara è uno dei brand italiani di cui noi dobbiamo andar fieri. Non solo perché da oltre 70 anni rappresenta in tutto il mondo la sartorialità Made in Italy , ma anche perché è l’unico in Italia ad esser rimasto di proprietà della famiglia dello storico fondatore.

Il nome del brand deriva da Maramotti, cognome del fondatore appunto, al cui diminutivo sono state associate Max, tre lettere simbolo di potenza.

In realtà Achille aveva già la passione per la moda che scorreva nelle sue vene. Negli anni 50 abbandonò la carriera forense, che inizialmente aveva intrapreso, per seguire le orme della madre e della nonna che a Reggio Emilia avevano, rispettivamente, una delle più prestigiose boutique e una scuola sartoriale. Il suo sogno era realizzare un più veloce confezionamento dei vestiti in modo sartoriale, aprendo la strada al pre-à-porter.

L’ascesa del brand è stata in breve tempo molto repentina. Il successo e la fama di cui gode tutt’ora Max Mara lo deve non solo ad un grande spirito di imprenditorialità, ma anche all’intuizione di lavorare con gente di vero talento. E’ il caso di Anne Marie Beretta. E’ stata sua l’idea di trasformare un capo prettamente maschile in un icona di stile femminile. Nasce così il cappotto Max Mara 101801.

cappotto Max Mara 101801
Dettagli 101801

Ricerca di equilibrio tra tessuto, forma, colore e lavorazione per raggiungere la perfezione.

Queste le parole della sua ideatrice che hanno ispirato la realizzazione dell’ iconico cappotto. Una perfezione nata nel 1981, ma ancora giovane.
Ci vogliono 73 operazione di assemblaggio per realizzarlo. Color cammello, vestibilità over, maniche a kimono ed elegante chiusura a doppio petto, pregiato tessuto di cachemire e lana, linee perfette e proporzioni assolute.
Disponibile in tortora, nero, blu marino rosso e rosa, oltre che al color cammello, il riferimento all’iconico 101801 è d’obbligo quando si parla di cappotto.

Ma è davvero impossibile non citare gli altri modelli che fanno parte del brand. Primo fra tutti Manuela, il cappotto in puro cammello con collo a rever e tasche sui fianchi, con chiusura a vestaglia e cintura in coordinato, disponibile nei colori cammello, nero, blu marino e rosso.

Manuela Cappotto Max Mara Rosso
dettaglio Manuela rosso

E poi c’è il Teddy Coat , il cappotto in alpaca di lana e seta effetto pelliccia, con collo rever, maniche a giro basso, tasche a filettone sui fianchi e chiusura a doppiopetto con bottoni. Lanciato per la prima volta da Max Mara nel 2013 e già sold out nel giro di pochi giorni, la particolarità di questo morbidissimo cappotto è la gamma di colori in cui è disponibile: oltre al classico nero, lo troviamo in corallo, bianco, beige, turchese e bluette.

Teddy bear coat Max Mara buette
Teddy Bear Coat bluette dettaglio

Non un semplice cappotto, ma simbolo di appartenenza.

Il cappotto Max Mara è simbolo di eleganza, di appartenenza ad uno status di donna sofisticata e alla moda. E’ un capo che mette d’accordo sia le giovanissime che le donne in carriera, sia le fashioniste che non vogliono rinunciare alle sneakers bianche, sia le classiche che lo indossano rigorosamente con décolleté tacco 12. Uno di quei capi che è destinato a durare nel tempo per la qualità, che puoi usare in qualsiasi stagione e soprattutto che non passerà mai di moda.
Non a caso per le celebrities, intese non solo come donne del mondo del cinema e dello spettacolo, ma anche del panorama politico e imprenditoriale di tutto il mondo, il cappotto Max Mara è uno di quei capi che non deve mancare nel loro guardaroba.

fonte foto: it.maxmara.com

Sharing is caring!

cfs logo
Seguimi su: facebook / twitter / instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.